Alexandre Bonnet

La città di Riceys, con i suoi 844 ettari di vigneti, rappresenta il Comune con la più grande vocazione vitivinicola della zona dello Champagne. Grazie alla sua conformazione geologica e geografica, il territorio dà origine al miglior Pinot Nero coltivato nella Côte des Bar.

La Maison Alexandre Bonnet legata indissolubilmente a questo Comune del Dipartimento dell’Aube, nel sud della regione, conferisce un’impronta unica al suggestivo paese di Riceys. Nel 1934 Lucien Noble, il nonno materno, coltivò le sue prime viti. La passione venne tramandata di generazione in generazione fino al 1970 quando René, Serge e Alain Bonnet fondarono il marchio “Alexandre Bonnet”.

Oggi l’azienda vanta un proprietà di 45 ettari, dove mezzi di produzione avanzati, uniti all’esperienza dello Chef de Cave, conferisco allo Champagne prodotto uno stile unico.

Queste caratteristiche costituiscono i valori fondanti della Maison , assieme ad un terroir d’eccezione.

Dall’abilità di Alain Pailley nasco questi autentici “gioielli”:

Cuvée Grande Reserve Brut    95/100

80% Pinot Noir – 20% Chardonnay – 40% vini di riserva.

Perlage fine e persistente. Una spiccata freschezza si affianca ad un gradevole bouquet molto fruttato e floreale degni di un’impronta olfattiva ben delineata. Al palato esordisce con grande eleganza e raffinatezza; un piacevole sapore di frutta, a bacca rossa, fa da sfondo all’omogeneità del vino che risulta ben sviluppato in tutti i suoi aspetti.

Cuvée Blanc de Noirs Brut    96/100

100% Pinot Noir – 45% vini di riserva.

Vera gemma della Maison, questo Champagne esprime la maestria dello Chef de Cave. Perlage ricercato, di notevole durata. Si evincono distintamente note assai fresche e fruttate al naso, dove si ha una netta sensazione di pulito. In bocca è encomiabile, un suadente gusto di frutta fresca genera una formidabile struttura. Ne scaturisce un prodotto magistralmente equilibrato, con un’ eleganza sofisticata, una freschezza e una completezza inconfondibili. Divina la persistenza nel finale.

Cuvée Noirs Extra Brut Blanc      94/100

100% Pinot Noir – 40% vini di riserva.

Perlage fine ed intenso. Sentori freschi ed aromatici inebriano l’olfatto. Lo contraddistingue un gradevole sapore che declina, nel finale, in un accenno di frutti rossi maturi. Meritevoli la struttura e la persistenza, anche in questo Champagne ritroviamo classe e ricercatezza.

Cuvée Harmonie de Blancs Brut      94/100

50% Chardonnay – 50% Pinot Blanc.

Presenta un profumo fresco e pulito con note finali aromatiche, che risultano piacevoli. Le pareti della bocca sono sollecitate da suggestioni molto intense. Questo Champagne è esaltato da una ponderata acidità, una struttura elegante e delicata. Analizzandolo attentamente, risulta un prodotto elaborato, giustamente equilibrato, con piacevole allungo nel finale. Perlage accurato e di lunga durata.

Cuvée Perle Rosée      95/100

100% Pinot Noir.

Delicato e di gradevole persistenza. Anche in questa circostanza, si percepiscono distintamente note olfattive molto fresche e pulite, a cui succedono sentori di lieviti e di frutti di bosco. Un riuscito connubio di more e lamponi sfuma, nel finale, in un retrogusto di lieviti del pane. La struttura è notevole, come in tutti i vini della maison. Anche in questo Champagne, sono predominanti la ricercatezza e l’eleganza volte ad imprimere un notevole sapore che permane a lungo. Vino decisamente interessante.

Cuvée Expression Rosée      95+/100

100% Pinot Noir.

Perlage raffinato, di meritevole durata. Al naso rievoca prontamente una grande armonia: note pulite, fresche che fanno emergere, nel finale, una fragranza fruttata. Al palato ritroviamo, con immenso piacere, i frutti di bosco capaci di glorificare a pieno l’espressione e l’impronta che la Maison imprime ai suo Rosée. Ottimi la persistenza, il corpo e la struttura. Come in tutta la gamma degli Champagne Bonnet, finezza ed eleganza costituiscono l’imperativo assoluto. Stupenda la sensazione che si percepisce nel finale.

 Rosé des Riceys 2010     94/100

100% Pinot Noir.

Al naso si caratterizza per le coinvolgenti note fruttate che evolvono in sentori aromatici. Un gusto di frutti rossi e di mela si percepiscono distintamente all’interno della bocca, dove si possono notare una struttura ed un corpo elaborati, ma anche una soave persistenza. Ancora una volta, ci troviamo al cospetto di un prodotto sofisticato, indiscutibilmente equilibrato, quasi certamente di nicchia. Per gli estimatori e gli appassionati di vino sarà un assaggio memorabile, capace d’imprimere un ricordo indelebile nella loro memoria gustativa e non solo.

Alexandre Bonnet una maison carica di eleganza e stile; per i veri estimatori una realtà da scoprire assolutamente.