Fiano di Avellino & Greco di Tufo

CANTINE DI MARZO

Fiano di Avellino 2015                 90/100

Un piacevole aroma di fiori bianchi si innalza dal bicchiere circondato da sentori esotici e di pera. Un gusto di limone, di pesca e di mandorla cattura il palato. È un vino abbastanza corposo dove l’acidità, fresca, lo rende di piacevole bevuta.

 

Greco di Tufo 2015 Franciscus                   91/100

Fiori gialli, erbe del Mediterraneo, agrumi ed una leggera nota balsamica finale: questi sono i principali sentori che compongono il bouquet olfattivo. In bocca si esaltano l’albicocca e la pera. È un vino rotondo, con una propria sapidità. L’acidità, fresca e giovane, conferisce un lieve accenno amarognolo nel finale.

 

CIRO PICARIELLO

Greco di Tufo 2015                  91/100

Fresco e molto pulito si percepisce prontamente al naso dove spicca un aroma di fiori e di pesca. Una gradevole mineralità, circondata da una piacevole pesca a pasta bianca, si denota al palato concludendo con un’acidità sbarazzina che sorregge la struttura. Freschezza e piacevolezza garantita.

 

Fiano di Avellino 2015             90/100

Un sentore minerale, quasi marino, colpisce in maniera netta il naso accompagnato da note di fiori bianchi ed una vena, finale, vagamente sulfurea. Un tocco di limone e di salvia possiamo ritrovarlo nel palato. È un vino lineare e delicato.

 

DI MEO

Greco di Tufo 2016                90/100

Un naso nitido, molto aperto, con accenni di frutta fresca estiva e sentori di macchia mediterranea. Al palato è nerboruto: un piacevole limone precede la pera. L’acidità fresca mette in risalto, a concludere, un’amabile velatura minerale.

 

FEUDI DI SAN GREGORIO

Fiano di Avellino 2016              92/100

Fiori bianchi, pesca, note di agrumi ed un finale di erba fresca conferisco una notevole vivacità al naso. Limone, pompelmo ed un tocco di pesca a pasta bianca vengono circondati una delicata mineralità che conferisce maggiore vivacità al prodotto. È un vino gioioso, capace di esprimere tutta la sua vitalità.

 

Greco di Tufo 2016               91/100

Aromi di fiori d’arancio, di limone ed una salvia appena colta costituiscono la tavolozza aromatica in cui predominano sentori olfattivi molto tenui. Al palato un prominente pompelmo regredisce lasciando emergere un gradito sentore di pera ed un accenno, sul finale, di mela verde. Apprezzabile la mineralità che conferisce, in chiusura, la giusta rotondità e completezza.

 

LE MASCIARE

Fiano di Avellino 2015           90/100

Agrumi e fiori gialli: queste sono le principali note olfattive. Al palato si percepisce spiccatamente la nota mandorlata unita alla pera ed al limone. È un vino corposo, ben strutturato dove la mineralità, presente nel finale, lascia trasparire tutta l’energia del prodotto.

 

MASTROBERARDINO

Fiano di Avellino 2015 Radici               90/100

Fiori selvatici e nocciole tostate sono i sentori che si evincono prontamente al naso. In bocca un accenno di pera, di miele e di sentori aromatici completano il prodotto. È un vino piacevole, di gradevole bevuta. Il finale è accompagnato da un leggero richiamo minerale.

 

TENUTA SARNO 1860

Fiano d’Avellino 2015                   91/100

Il naso è stimolato da note di agrumi e di erbe mediterranee. In bocca si distingue subito un’amabile mineralità che sfuma in gusti di pera, limone, miele e timo. Si presenta come un vino equilibrato e molto gradevole.

 

TERREDORA

Fiano di Avellino 2016                   90/100

Un intenso aroma di pietra focaia stuzzica il naso dissolvendosi in effluvi di pera acerba con una leggera venatura di salvia. In bocca si assapora la pesca gialla seguita dalla pera e dalla mela per terminare con un richiamo a tenui note sulfuree. È un vino elegante, equilibrato, completo. La giusta sapidità è il suo punto forte.

 

Greco di Tufo 2016                 91/100

Bouquet agrumato con fiori bianchi e pesca si manifestano freschi e nitidi. Un mandarino molto netto s’imprime nel palato dove, successivamente, si distingue anche la pera ed una vena di mela verde. È un vino molto raffinato, la sua delicatezza colpisce esaltando la mineralità e favorendo un bel allungo finale.

 

TORRICINO

Greco di Tufo 2015                   91/100

Il naso è prontamente stimolato da aromi di frutta matura, fiori d’arancio e mandorla. Una succosa pera, susseguita dalla pesca e dagli agrumi, conferisce un gusto variegato. È un vino vellutato, sorretto da un’acidità radiante e da un tocco minerale nel finale.

 

VESEVO

Greco di Tufo 2016                 90/100

Fresco, pulito, lascia trapelare, al naso, profumi di fiori primaverili e di frutta fresca. In bocca i gusti di pesca e pera appaiono ben bilanciati e completati da un’acidità energica. È un vino elegante, gioioso, con una gradevole nota minerale in chiusura.

 

VILLA RAIANO

Fiano di Avellino 2016                    92/100

Molto aperto, fresco e nitido si presenta al naso dove una scia di fiori bianchi, unita a richiami agrumati, suggella l’armonia. Gusti di pesca, pompelmo, lime, ed un accenno di salvia a concludere, solleticano le papille gustative. É un vino ricercato, delicato, con un allungo finale interessate.

 

Fiano di Avellino 2014 Ventidue                 91/100

Un bouquet composto dalla pera verde e dalla mela si delinea apertamente lasciando fuoriuscire, nel finale, un tenue sentore di pietra focaia. In bocca è molto delicato, fine, con un sapore di rosmarino che sfuma in un’impalpabile pesca. A chiusura un’evanescente mineralità si spalleggia con un richiamo di rosmarino grigliato.

 

Fiano di Avellino 2014 Alimata                     92/100

Al naso si presenta molto inteso, diretto, con una nota di mela verde, fiori gialli e sentori erbacei molto freschi, nettamente distinguibili. In bocca si evince un pronunciato tocco di limone, di salvia unitamente ad una sapidità molto profonda. É un vino nerboruto, robusto. Assai prolungata la sua persistenza nel finale.

 

Greco di Tufo 2016                     92/100

Fresco, pulito, deciso. Presenta delle note olfattive piene e complete: agrumi, pesca, un finale di erbe aromatiche. In bocca è rotondo, corposo, con un sentore di pesca a pasta gialla che si alterna con quello di pompelmo maturo, per completare un accenno di mela gialla. Minerale al punto giusto, si esprime con grande intensità ed eleganza.

 

Greco di Tufo 2014 Contrada Marotta                     91/100

Sentori di fiori bianchi, rosmarino ed una nota agrumata finale molto pronunciata e persistente. Al palato si distingue un sapore di mela, di mandarino, un richiamo minerale e, a conclusione, un accenno a gusti di fumo. È un vino decisamente profondo con un acidità atta a conferire eleganza e pacatezza.