The Bride

Anche in questa scena PurpleRyta ci sbalordisce con un perfetto connubio tra arte e vino. Questo dipinto nasce nel novembre del 2015 in occasione del matrimonio di due ragazzi australiani, Brendan e Laura, celebrato nella Cantina Comunale di La Morra in contemporanea ad una mostra dell’artista; il quadro è stato concepito a tema e dedicato all’evento.
Protagonista è una Barbera d’Alba che va a delineare due figure rivolte a celebrare la loro unione, alte ed esili, abbigliate con un gusto novecentesco. La sposa, da cui prende il nome l’opera, resta composta nel suo abito purpureo, afferrando un bouquet di rose e risultando come una perfetta armonia. Lo sposo viene raffigurato partendo da una macchia indefinita che gli fa da capigliatura, e questo disordine stabilisce la particolarità del disegno: un’eccezione nel lavoro di PurpleRyta in cui le macchie vanno a rappresentare le teste spettinate delle donne e questa sovversione vuole ammiccare allo stereotipo che intende l’uomo sconvolto al giorno del suo matrimonio!
Lo sposo inoltre innalza un calice, che ci rimanda ancora una volta al vino, in una sintesi icastica di come questo prodotto, partendo dalla tradizione biblica, svolga un ruolo di primaria importanza nel rituale delle nozze donando euforia ed un clima di festività, lo stesso che possiamo percepire osservando l’unità finale della composizione.